Completamento

image

La mia mente sta cambiando, ovvero, sta accentuando alcuni miei lati tenuti parzialmente in stand-by finora…
Aumenta tutto ciò che è amore per la cultura, l’arte (non che prima fossero assenti, intendiamoci), libri, mostre, storia, viaggi..la musica già è ad alto livello ed è stata utile per “aprire la porta” a tutto il resto.
A chiunque capiti ciò che sta accadendo a me, auguro la medesima stimolante e bellissima sensazione.
La cultura, il sapere, l’informazione…tutti figli di una stessa madre, l’intelligenza, e di uno stesso padre, il cervello, e parenti stretti della ricchezza d’animo.

Annunci

Per citare…

Stavolta scrivo solo qualche citazione che mi ha fatto riflettere:


Siamo fatti della stessa sostanza di cui sono fatti i sogni.
(William Shakespeare)

Né ridere né piangere ma capire.
(Antonio Spinosa)

Un vero amico è quello che entra quando il resto del mondo esce.
(Walter Winchell)

Dimmi ed io dimenticherò
Fammi vedere e forse non ricorderò
Coinvolgimi ed io capirò.
(proverbio nativo americano)

Con tono giusto si può dire tutto. Con tono sbagliato nulla. L’unica difficoltà consiste nel trovare il tono.
(Bernard Shaw)

Continuare a lavorare in condizioni che si potrebbero migliorare non è un merito ma una schiavitù.
(Bernard Adam)

Dietro ogni sapere c’è il dubbio.
(Goethe)

Dobbiamo inventare una nuova saggezza per una nuova epoca
(J. M. Keynes)

E nessun sogno è mai interamente un sogno.
(Arthur Schnitzler)

Perché di questo è fatta la vita, solo da momenti
da non perdere.
(Jorge Luis Borges)

Stai bene…

Mo ce lo so che nun me voi più vede’
ma nun so’, me sfugge ‘r perche’
nun credo che so’ i motivi che m’hai detto a me
credo che ‘r motivo vero ce l’ hai te
ce l’ hai ner core e sta nascosto
e forse nun me lo dici perche’ pe’ me, nun c’e’ posto
me chiedo, da adesso come devo vive ( ma nun moro..)
anche se pensavo che l’affetto nostro era oro
ma l’oro ortre che a luccica’, c’ha ‘n valore
e la ferita che c’ho, nun la cura ‘n dottore
do’ sta la persona che sapevo
quella che forse poco conoscevo
sembrava ‘n eternita’ infinita
quella donna che m’ha sconvorto la vita
co’ le parole mannàte pe’ scritta o pe’ voce bella
nun luccichi piu’, dolce stella
s’e’ fatto buio nun vedo gnente
c’ho la tristezza che m’offusca la mente
vojo solo ‘n motivo, quello vero
e se lo dici, te lo giuro
anche se ‘r core mio come prima nun battera’ piu’
accettero’..e nun me vedrai piu’..!!